giovedì 3 dicembre 2009

In battello tra Trezzano, Corsico e Milano

Comunicato stampa di Navigli Lombardi s.c.a.r.l.
Il Natale 2009 assisterà al lancio di una innovativa sperimentazione che vedrà protagonisti i Navigli: Sabato 5 dicembre salperanno i primi battelli che, navigando tra Trezzano SN e Milano, garantiranno il trasporto gratuito per i lavoratori pendolari da e per Milano.
Il servizio è offerto dalla Provincia di Milano Assessorato Infrastrutture e Mobilità in collaborazione con i partners istituzionali ­ Navigli Lombardi s.c.a.r.l. e Regione Lombardia ­ e con ATM, insieme ad IKEA, quali sponsor dell´iniziativa.

L´iniziativa è una sperimentazione di trasporto pubblico a sostegno della mobilità da e per Milano con lo scopo di offrire, in quest´area di Hinterland caratterizzata da grande intensità di traffico, un´alternativa in termini di spostamenti, lavorativi e non.

Le fermate previste nella tratta tra l´approdo di Milano ­ posto in Alzaia Naviglio grande n°4 ­ e quello di Trezzano sono 3: all´altezza di Alzaia Naviglio Grande n°66, a Corsico all´altezza della Stazione F.S. e in corrispondenza del centro IKEA.

Nel dettaglio, l´orario prevede da Lunedì a Venerdì 12 corse giornaliere, di cui 6 dirette a Milano e 6 con partenza dalla città; Sabato e Domenica, 6 corse di cui 3 per e 3 da Milano.

Il servizio sarà attivo tutti i giorni, ad eccezione del 25 e 26 dicembre e del 1° e 6 gennaio, fino a Domenica 17 gennaio 2010.
Orari da Lunedì a Venerdì da Milano a Trezzano: file pdf
Orari da Lunedì a Venerdì da Trezzano a Milano: file pdf
Orari di Sabato e Domenica: file pdf

Note: nonostante il comunicato stampa presenti questo servizio come interessante per i pendolari o comunque per non utilizzare l'auto, voglio far notare che i tempi di percorrenza tra Trezzano e Milano sono di circa 1h e quindi assolutamente non competitivi rispetto all'autobus 324 (30min in ora di punta) e soprattutto rispetto al treno (14minuti la percorrenza). In conclusione si può dire che è un esperimento interessante dal punto di vista turistico, ma assolutamente non lo è per il sistema del trasporto pubblico attuale visto che non aggiunge nulla di più competitivo rispetto all'esistente.

Nessun commento:

Posta un commento