lunedì 1 ottobre 2012

Autostazione di Binasco a rischio?

Un articolo de Il Giorno a firma di Massimiliano Saggese, dello scorso 25 Settembre 2012, porta alla luce la situazione disastrata dell'autostazione di Binasco, che non vede un'asfaltatura completa da diversi anni e, a causa delle buche, non è agevole da attraversare né a piedi né per gli autobus e si allaga ad ogni pioggia.

In particolare, l'articolo riporta alcune dichiarazioni dell'Assessore ai Trasporti e Viabilità della Provincia di Milano, Giovanni De Nicola, che accuserebbe il Comune di Binasco di non aver rispettato gli impegni presi ad inizio 2012, ovvero trovare un accordo con il proprietario dell'area (ebbene sì, l'area dell'autostazione di Binasco è di proprietà di privati) per sistemare il manto stradale e le pensiline.

A causa dell'attuale situazione precaria delle strutture, l'Assessore De Nicola non esclude la possibilità di spostare la fermata delle autolinee nel caso in cui l'autostazione non venisse riportata in sicurezza entro l'inverno:
"Ci vedremo costretti a spostare il capolinea in un’altra strada per consentire ai pendolari di attendere gli autobus all’asciutto e senza dover affrontare gli allagamenti che affliggono l’attuale stazione. La via individuata è poco distante dal capolinea attuale, via Borgomaneri, dove già esistono strutture idonee. Andiamo incontro all’inverno e fra pioggia e neve chi ci rimette sono sempre i pendolari. Per questo va presa al più presto una decisione"
Il Comune di Binasco, con un comunicato pubblicato il 1° Ottobre a firma del Sindaco Riccardo Benvegnù, smentisce la possibilità che si debba trovare una nuova collocazione per l'autostazione e, anzi, ribadisce che si sta lavorando affiché possano essere sistemate le criticità che affliggono l'autostazione.
Contrariamente a quanto pubblicato da alcuni organi di informazione e ripreso dal consigliere Gianluca Maggio, della Lista Civica Binasco, l'Amministrazione Comunale non ha concordato con la Provincia lo spostamento delle linee automobilistiche per Milano e Pavia in via Borgomaneri, né intende farlo in futuro. Tanto meno intende acconsentire allo spostamento del capolinea nel territorio di Casarile.
Al contrario l'Amministrazione sta lavorando per risolvere le molte criticità a livello di manutenzione e sicurezza e ha già incontrato più volte sia la proprietà dell'area che l'Assessore provinciale De Nicola, essendo la Provincia titolare del contratto di concessione per le linee di trasporto pubblico che transitano nel nostro Comune. Ulteriori incontri sono previsti nei prossimi giorni, con l'obiettivo di arrivare ad una soluzione concordata che garantisca il diritto dei cittadini di Binasco a fruire del servizio di trasporto pubblico.
Per il bene di tutti, ci auguriamo che possa essere trovata una soluzione con la proprietà dell'area e che l'autostazione resti dove si trova da sempre, in posizione comoda e centrale per Binasco, senza allontanarla dal centro o provocare inutili giri perditempo agli autobus.

1 commento:

  1. Mi auguro come utente delle linee PMT che le amministrazioni comunali e provinciali trovino poche centinaia di euro per riasfaltare la stazione e mettere 3 pensiline nuove...

    RispondiElimina